Modulo Unico Telematico Casse Edili (MUT)

Lo scopo del servizio M.U.T., Modulo Unico Telematico, è quello di consentire alle aziende la trasmissione delle denunce mensili tramite la rete Internet. Il servizio M.U.T è proposto e coordinato da CNCE (Commissione Nazionale Paritetica per le Casse Edili) ed è rivolto alle imprese iscritte alle Casse Edili ed ai consulenti ed associazioni di categoria (e loro centri servizi) che ne curano gli adempimenti mensili.

Compilazione MUT

Il dettaglio relativo alla compilazione del M.U.T. è contenuto nei manuali allegati, in cui si specificano anche modalità di inserimento e casistiche relative alle denunce. La DENUNCIA è la base di tutto il sistema di comunicazione tra Cassa Edile e Impresa. Attraverso la denuncia l’impresa dichiara ore lavorate, lavoratori destinati ad un determinato cantiere e altri dati che consentono di determinare gli accantonamenti previsti dalla norme contrattuali.

Il Sistema consente di:

  1. Scaricare i dati dal Server M.U.T. necessari a compilare la Denuncia
  2. Inserire i dati nella denuncia, anche tramite programmi in grado di collegare automaticamente i software paghe della ditta
  3. Trasmettere i dati al Server M.U.T. conservando relativa ricevuta
  4. Avere sempre la possibilità di consultare, stampare e visualizzare i dati e le denunce inviate al Server M.u.t.

Il dettaglio relativo alla compilazione del M.U.T. è contenuto nei manuali allegati, in cui si specificano anche modalità di inserimento e casistiche relative alle denunce.

La DENUNCIA è la base di tutto il sistema di comunicazione tra Cassa Edile e Impresa. Attraverso la denuncia l’impresa dichiara ore lavorate, lavoratori destinati ad un determinato cantiere e altri dati che consentono di determinare gli accantonamenti previsti dalla norme contrattuali.

Presupposti contrattuali

L’Impresa iscritta in Cassa Edile ha l’onere di provvedere mensilmente alla comunicazione dell’attività svolta dal proprio personale operaio  dipendente.

All’atto pratico tale dovere si concretizza nella sviluppo mensile della procedura M.U.T.

 

Apertura della denuncia

Cassa Edile provvede a mettere in linea le denunce all’inizio di ogni mese, di norma il 6 di ogni mese, consentendo, solo da quel momento in avanti, di compilarne i contenuti.

I dati da inserire sono:

  1. I dati anagrafici della Impresa
  2. I Cantieri
  3. Gli operai attivi
  4. Gli impiegati attivi (al fine del solo calcolo del contributo contrattuale Prevedi)
  5. Le ore lavorative e non degli operai

I dati storici vengono riproposti ad ogni mese, sarà l’impresa o il consulente a modificare i dati esistenti o inserire nuovi cantieri.

La scadenza

La denuncia M.U.T. va trasmessa in via telematica, indipendentemente dalla posizione contributiva, entro il giorno 20 del mese successivo a quello di competenza delle ore lavorate.  La scadenza se cadente di sabato o in giorni festivi, si intende automaticamente prorogata al primo giorno lavorativo immediatamente successivo.

Allegati cartacei da inviare

L‘impresa è tenuta ad allegare alla denuncia alcuni documenti cartacei che comprovino determinate situazioni dei lavoratori impiegati.  La presentazione della documentazione alla Cassa Edile va fatto entro la fine del mese di presentazione del relativo M.U.T. Nello specifico:

In caso di malattia del lavoratore

In caso di infortunio o malattia professionale

In caso di assenza dal lavoro da giustificare

  • La richiesta di autorizzazione delle ore con la relativa documentazione giustificativa dell’assenza.

Ad esempio, nel caso di assenza per aspettativa dovrà essere allegata la richiesta di aspettativa dell’operaio alla Impresa con firma di accettazione da parte di quest’ultima.

Conseguenza del mancato invio

Se l’impresa non presenta la denuncia nei modi e nei tempi stabiliti, anche se effettua regolarmente i versamenti, non consente alla Cassa Edile di assolvere ai propri compiti, ed in particolare:

  1. di liquidare gli accantonamenti e le altre prestazioni agli aventi diritto (i lavoratori);
  2. di rilasciare all’impresa la certificazione di regolarità, necessaria, ad esempio, per gli adempimenti previdenziali, per la riscossione dei S.A.L. nel caso di lavori pubblici, per la certificazione di qualità, per gli adempimenti relativi alla sicurezza sui cantieri, ecc..
Come gestire gli eventi malattia

La modulistica

Gli eventi di malattia/infortunio che si verificano nel mese oggetto di denuncia vanno gestiti nella apposita sezione (“Eventi di malattia/infortunio”). Qui il compilatore deve indicare tutti i dati identificativi dello/i evento/i.

Il Compilatore deve inserire nell’apposito campo i numeri di protocollo telematico dei certificati telematici di malattia degli operai (copia per il datore di lavoro). L’utilizzo del campo è obbligatorio; il mancato inserimento corrisponde ad avviso di controllo bloccante.

Grazie all’inserimento dei numeri di protocollo dei certificati di malattia, il M.U.T. è in grado di interrogare direttamente il portale INPS; quindi, la Cassa Edile riceve autonomamente i dati relativi alla malattia è può prelevare direttamente copia del certificato stesso. L’Utente (Impresa/Consulente) è esonerato dall’obbligo di invio del certificato cartaceo di malattia in allegato alla denuncia. La compilazione del campo (Id Certificato) è possibile:

  • manualmente, digitando il numero del protocollo telematico nelle caselle previste all’interno di ciascun evento di malattia;
  • in forma automatica, importando nella denuncia il flusso XML del certificato messo a disposizione da INPS ai datori di lavoro (per i riferimenti tecnici e normativi si può fare riferimento alla circolare INPS numero 117 del 09/09/2011 “Trasmissione telematica delle certificazioni di malattia INPS. Ulteriori modalità di invio degli attestati ai datori di lavoro privati tramite i propri intermediari”).
  • in forma automatica dal flusso prodotto dai software per la gestione delle Paghe.

Precisazioni nella compilazione

Ai fini di una corretta compilazione dei campi si precisa che:

  1. in caso di continuazione della malattia, non occorre inserire il numero di certificato, se già inserito il mese precedente;
  2. in presenza di più certificati nel mese, occorre inserire tutti i numeri dei certificati;
  3. bisogna inserire solo i numeri dei certificati relativi al mese per il quale si sta presentando il MUT (evitare di inserire i dati dei certificati relativi a mesi precedenti o successivi).

Nel caso in cui debba essere denunciato un evento con certificato senza numero (ricovero ospedaliero, certificato estero o certificato cartaceo per momentanei problemi del sito INPS, ecc.) è necessario inserire nel campo ID Malattia il codice numerico 99999999 (otto volte nove). Per gli eventi di infortunio/malattia professionale vi è l’obbligo di inviare i certificati cartacei. Si precisa resta facoltà della Cassa Edile di richiedere copia dei certificati cartacei per gli eventi ordinari di malattia la Cassa Edile (quelli con il n. di certificato) nel caso in cui venissero riscontrate anomalie o incongruenze a seguito di controlli interni.

Ultime novità da Cassa Edile Piacenza

Come possiamo aiutarti?

Richiesta informazioni